Storia dei francobolli / 8

I francobolli nella storia: Le Colonie italiane: Eritrea

Prima della costituzione ufficiale della Colonia, avvenuta nel 1890 riunendo i possedimenti ottenuti negli anni precedenti, ad Assab ed a Massaua furono usati inizialmente i francobolli del Levante ( Estero ) e poi, fino all’introduzione di quelli speciali per la colonia, quelli in corso in Italia.

Eritrea1La prima emissione per la Colonia è del 1° Gennaio del 1893 ed è costituita dai francobolli d’Italia sovrastampati; seguirono altri francobolli con caratteristiche analoghe negli anni 1895 – 1899.

Eritrea 2Vittorio Emanuele III°, succeduto ad Umberto 1° nel 1900, appare nei francobolli d’Eritrea il 1° Aprile 1903: si tratta ancora di sovrastampe e così pure nel 1906 e nel 1909.

Eritrea 3I primi francobolli originali per l’Eritrea appaiono tra il 1910 ed il 1914, poi ancora sovrastampe alternate ad emissioni originali fino al 1934 ( fino al 1936 – 1937 per la Posta Aerea e per gli Espressi ).

Eritrea 4Eritrea5

Nel 1941 l’Eritrea divenne Protettorato Britannico ed il 2 Marzo 1942 vi furono distribuiti francobolli di Gran Bretagna  ( Re Giorgio VI° ) con la sovrastampa M.E.F. ( Middle East Forces ) realizzati al Cairo ( rari ), Nairobi ( più rari ) e Londra ( comuni ).Per lungo tempo furono usati annulli italiani del tipo “guller” a cerchio grande ( 32 mm. ) e lunette; usati nel 1942 sono più rari.

Eritrea6Successivamente furono usate le sovrastampe B.M.A. ERITREA  su due righe ( 1948 ), poi B.A. ERITREA  ( 1951 ) e valore in cents.

Eritrea7Eritrea8L’Eritrea divenne provincia dell’Etiopia nel 1961 ed ottenne l’indipendenza nel 1963.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...