In memory of John Glenn

Giovedì scorso l’America ha detto addio all’ultimo dei suoi  eroi: l’astronauta John Glenn, morto all’età di 95 anni.Era rimasto solo lui dei sette astronauti ( i magnifici sette!) che la Nasa aveva scelto per lanciare il programma Mercury – risposta americana al dominio sovietico nello spazio che aveva visto Jurij Gagarin volare per primo  nel 1961.

330px-project_mercury_1962_issue-4c

Stati Uniti 1962, Progetto Mercury

project_mercury_astronauts_-_gpn-2000-000651

I sette astronauti: in basso da sinistra:  Walter Schirra, Donald Slayton, John Glenn, Scott Carpenter; in alto da sinistra: Alan Shepard, Virgil Grissom, Gordon Cooper

scan10067

scan10068

Ras Al Kaima 1966, serie di 8 francobolli: astronauti americani; sembrerebbe  dedicata ai “sette astronauti”: stranamente però manca il ritratto di Donald Slayton ( perchè?! ); gli altri due sono James Lovell e Thomas Stafford

scan10058

Ungheria 1962, serie di 7 francobolli dedicati ad astronauti americani e sovietici di cui 3 dedicati a Glenn, Carpenter e Schirra. 

John Glenn  non fu il primo americano  nello spazio, prima di lui, nel 1961,  – pur senza circumnavigare la Terra, c’erano stati Alan Shepard e Gus Grissom. 

Lui venne lanciato nello spazio  il 20 Febbraio 1962 con la capsula Atlas 6 rimanendo  in orbita attorno alla terra 4 ore e 55 minuti; il suo rientro avvenne con numerosi problemi  tecnici che misero a rischio la  vita dell’astronauta.

scan10064

Busta viaggiata in Raccomandata da Bratislava a Londra nel 1964 con francobolli di John Glenn e Walter Schirra

Per gli americani, per il mondo, al pari di Jurij Gagarin, la sua circumnavigazione della Terra fu un  evento  che resterà indimenticabile per generazioni.

scan10065

Busta viaggiata da Rajecke Teplice (Cecoslovacchia ) a Mannheim sul Reno nel 1961 con francobolli di  Jurij Gagarin ed annullo dedicato. 

Nel 1998 Glenn, all’età di 77 anni,  tornò  nello spazio a bordo dello Space Shuttle – missione STS-95 – per partecipare a ricerche e studi sulla fisiologia dell’uomo anziano nello spazio, restando in orbita per 213 ore e compiendo 134 orbite intorno alla Terra.Condividendo sempre la politica dei Kennedy venne eletto senatore per il Partito Democratico nello Stato dell’Ohio per moltissimi anni.

scan10071

Romania 1963, serie di 10 francobolli dedicati ad astronauti sovietici ed americani, tra cui Walter Schirra, John Glenn, Scott Carpenter e Gordon Cooper.

scan10059

Ungheria 1962, foglietto dedicato a Gagarin, Titov e Glenn.

E così, con la morte di John Glenn  si chiude definitivamente un periodo  eroico ed appassionante  della storia dell’astronautica – con i suoi eroi ed i suoi drammi -che certamente rimarrà nell’immaginario collettivo di tutti noi.

Alla prossima!!